Mister Tourism Italia 2018

Lorenzo Borello è stato eletto il 18 Luglio 2018 Mister Tourism Italia 2018, e ci rappresenterà alla finale mondiale di Mister Tourism 2018 che si svolgerà in una settimana ricca di eventi dal 26 gennaio al 3 febbraio 2019.
L’elezione si è svolta a Roma all’Hotel Domus Romana e l’evento è stato organizzato in collaborazione tra Marco Calisse della CMproject e Chase Dasalla della MBPI Organization.

Sono stato chiamato a fare parte della giuria ed il mio caro amico Giuseppe Pietrafesa come presidente di giuria.
Questa volta il compito non è stato facile perchè ognuno del 14 candidati spiccava per qualcosa. Chi per il viso, chi per la freschezza, chi per il fisico.
Ma sicuramente il ventiduenne romano Lorenzo Borello aveva tutti gli elementi: bella presenza, ottima postura, fisico atletico, bel sorriso, perfetto il portamento.
Il secondo classificato Matias Macci, si è aggiudicato il podio per il suo viso perfettamente fotogenico.

L’evento è stato condotto dal simpatico Nicolas Paccaloni e dalla bella Jaiane Hawak Morales che, visto il pubblico internazionale, ha presentato l’evento passando con molta agilità tra l’italiano e l’inglese.
Valletta d’eccezione la bellissima modella Roxana che – come Jaiane – ha sfoggiato alla perfezione un abito dell’ultima collezione di Silvia Nobili che ha presentato ad AltaRoma 2018 .

Vanessa Foglia ha invece curato gli outfit dei partecipanti con la sua linea ABITART.
Il trucco è stato curato da Studio 13 ed il service da Paoletti.

Classifica finale:

1° posto: Lorenzo Borello;
2° posto: Matias Macci;
3° posto: Lorenzo Baldi;
4° posto: Alfredo Denis;
5° posto: Giovanni Spurio Fascì.

Come ogni evento organizzato da Marco Calisse che si rispetti, tutta la serata è stata intermezzata da performances canore, danza e cabaret dei protagonisti del programma televisivo New Generations.
Il ritrattista delle dive Daniele Pacchiarotti ha omaggiato Calisse con il ritratto “Ragazza in verde” di Tamara de Lempicka.

Ennesimo successo di Marco Calisse, che dopo qualche anno di assenza, è tornato alla ribalta con grande clamore.