Ciak, Si Moda. Quando il cinema fa tendenza


Il 29 febbraio 2020 al Palazzo Velli Expo nel cuore di Trastevere, Roma si è tenuto l’evento “Ciak, Si Moda” organizzato dagli studenti del corso di specializzazione IED ROMA in “Event Management”. Un percorso a
lla scoperta degli abiti che hanno fatto la storia del cinema, fra installazioni, video e performance.

Intervenuti più di 400 ospiti, tra cui giornalisti, influencer e celebrity.

Una mostra retrospettiva che si è proposta di raccontare il rapporto di reciproca influenza fra moda e grande cinema.


In collaborazione con il vintage shop romano King Size e Passepartout Beaucoup de Vintage, lo staff di “Ciak, Si Moda” ha realizzato un percorso espositivo di ricercati capi vintage ispirati agli abiti celebri apparsi nei film più importanti della storia del cinema dal dopoguerra ad oggi.
Una narrazione a tutto tondo dei costumi che sono rimasti impressi nell’immaginario culturale collettivo trasformandosi in street style o viceversa che sono stati creati a partire da mode dell’epoca già consolidate.
Un racconto che ha immerso noi visitatori in una dimensione in cui i capi sono stati i protagonisti di stanze e pareti tematiche, arricchite da immagini, proiezioni e pannelli divulgativi di storia della moda e curiosità.
Due stanze invece sono state interamente dedicate ad installazioni creative di capispalla e cappelli.
Un continuo gioco di richiami e commistioni fra due ambiti dai confini incerti con al centro il lavoro di stilisti e costumisti.
Figure specializzate della sartoria cinematografica e non che il team di “Ciak, Si Moda” ha deciso di valorizzare intervistandoli e creando un archivio inedito di documentari poi proiettati in esclusiva durante l’evento. Stefano Dominella, Presidente della Maison Gattinoni Couture, la costumista Nicoletta Ercole, il costumista Massimo Cantini Parrini, le storiche della moda Sofia Gnoli e Bonizza Giordani Aragno sono i grandi nomi protagonisti dei video documentari.

Un evento apprezzato anche dalla Maison Gattinoni che ha concesso in esclusiva l’esposizione dell’abito indossato da Anna Magnani nel film di Mario Monicelli “Risate di gioia” del 1960, conservato nell’Archivio Fernanda e Raniero Gattinoni di Roma.

Ultime ma non in ordine di importanza, le performance ispirate ai celebri film “Dirty Dancing”, “Chicago” e “Pulp Fiction” degli artisti Giorgia Iannaccone, Loris Mercurio, Claudia Belliscioni, Chiara Santarelli e Ruben Cozzolino. L’intrattenimento durante l’intero evento è stato a cura dall’attrice Costantina Busignani.

Diverse le celebrity presenti, tutte legate al mondo dello spettacolo: il costumista Massimo Cantini Parrini, le attrici Sara Ricci, Holly Irgen, Irene Antonucci, Valentina Corti e Beatrice Messa e gli attori Gianmarco Bellumori e Gabriele Granito.
Agli ospiti è stato inoltre offerto rinfresco in collaborazione con l’azienda di catering Oliver & Co. e VinoRè.

Gli sponsor dell’evento sono stati:

Haribo Italia,

Arte Vetrina Roma,

Choosy – Be Loud Be Brave,

DefensIO,

GraficaKreativa,

I Due Teatri – B&B, Studio Sieno – Consulenza del Lavoro e Texclusive srls.

Il reportage dell’evento è stato curato da Lucrezia Casu e dello studio fotografico Carbonelli Cinzia & Adriana Seganti – photographers.
La veste grafica dell’evento è opera della graphic designer Chiara Arena.
“Ciak, Si Moda” è stato realizzato in media partnership con la testata online Artwave.it.